Fare marketing con Instagram

Oltre 1 miliardo di account attivi ogni mese, con più di 500 milioni di utenti attivi quotidianamente, Instagram mette a disposizione delle aziende una rete digitale gigantesca, dove poter creare una propria community e promuovere quindi il proprio brand.

I numeri sono incoraggianti anche in ambito aziendale: il 50% degli utenti che si connettono mensilmente alla piattaforma seguono almeno un’azienda e il 60% ha dichiarato di aver conosciuto un prodotto o servizio grazie al famosissimo social network.

Introduzione alla piattaforma

Instagram nasce nel 2010, inizialmente disponibile solo per dispositivi iOS, nel 2012 viene pubblicata anche la versione per Android. Il concept è quello di un social network concepito per essere fruito interamente da dispositivi mobili, infatti la sua versione PC prevede un numero particolarmente ridotto di funzionalità.

Quello che distingue Instagram dagli altri social network è il suo codice linguistico. Infatti questo social nasce con lo scopo di permettere la condivisione di fotografie, l’obiettivo è quindi quello di trasmettere forti emozioni, che trascendano dal classico contenuto linguistico.

Instagram Marketing: le chiavi principali

Abbiamo visto come Instagram permetta ad un’azienda di entrare in contatto con un potenziale di milioni di utenti quotidianamente, ma quali sono gli step da seguire per stabilire una mission aziendale?

1) Individuazione ramo di mercato.

Il primo passo è quello di individuare il potenziale ramo di mercato del proprio brand. Una volta stabilito ciò sarà possibile ragionare secondo l’ottica dei potenziali futuri clienti, adattando i contenuti ed i caricamenti in base a questi ultimi.

2) Analisi del comportamento dei concorrenti.

Capire come si muovono e quali contenuti pubblicano i concorrenti è un’importante chiave di lettura, perché potrà risultare utile sia in fase di analisi iniziale, per valutare dove concentrare i propri sforzi e dove no, sia in fase avanzata, per capire se quello che si sta portando avanti risulta efficace o è necessario intervenire e apportare delle modifiche di strategia.

3) Preparazione di hashtag ad hoc.

Sulla base delle due precedenti analisi, sarà necessario prepapare una serie di hashtag in grado di identificare al meglio la community legata al brand. Gli hashtag da utilizzare non dovranno essere troppi e dovranno essere quanto più “specializzati” possibile, infatti l’utilizzo di hashtag troppo generici genereranno risultati peggiori.

Instagram Marketing: le chiavi principali

Sfruttare le Instagram Stories

Le Stories sono uno strumento che permette di offrire contenuti speciali che spariranno dopo 24 ore.

In ambito di promozione aziendale possono risultare molto utili ad esempio per creare promozioni temporanee od offerte speciali, creando engagement all’interno della community.

Instagram advertising e Business Manager

Come ogni altro social, anche Instagram permette di impostare campagne promozionali a pagamento.

Grazie all’unione aziendale, successivamente all’acquisto da parte della società controllante Facebook del social Instagram, è possibile sfruttare lo strumento Business Manager per impostare e gestire le campagne di marketing su entrambe le piattaforme.

Instagram advertising

Conclusioni

Instagram risulta un social molto efficace per la promozione online delle aziende, grazie alla sua semplicissima integrazione con i migliori strumenti di Facebook e al suo particolare funzionamento basato sui contenuti multimediali.

La presenza online di un brand è ormai diventata una necessità, ma essere solo presenti non basta.

Il successo di un’azienda è seriamente influenzato dai social network, risulterà quindi fondamentale lavorare sulla creazione di una propria identità e di una propria community, da poter successivamente raggiungere per scopi utili all’azienda stessa.

Instagram Business Manager