img

Associazione Il Mondo Che Vorrei fa pervenire una lettera aperta all'amministrazione comunale appena eletta

L'Associazione Il Mondo Che Vorrei in data 9 ottobre ha inviato al Sindaco, al presidente del Consiglio Comunale e ai Consiglieri del Comune di Viareggio appena eletto una lettera aperta per la costituzione della commissione denominata "Tavolo Della Memoria".
Di seguito riportiamo l'intero contenuto.

Con delibera n° 28 del 11 giugno 2019, il Consiglio Comunale, deliberò la costituzione di una commissione permanente, denominata "Tavolo Della Memoria". Nella delibera stessa, il Consiglio Comunale dava mandato al segretario comunale affinchè disponesse apposita delibera che permettesse l'inserimento della suddetta commissione nelel norme regolarmentati e statutarie.

Visto l'insediamento del nuovo Consiglio Comunale e dato il tempo trascorso senza che la commissione sia stata ufficialmente costituita e resa operativa, chiediamo, ai destinatari della presente, per quanto di loro competenza, di porre in essere tutti gli atti e i provvedimenti necessari affinchè la commissione permanente denominata "Tavolo Della Memoria" sia immediatamente costituita e sia al più presto funzionale.

Cordiali saluti.

Ricordiamo che il Consiglio comunale proprio l'11 giugno 2019 ha votato all’unanimità la delibera che modifica il Regolamento del Consiglio stesso e istituisce la Commissione «Tavolo della Memoria», quale commissione permanente speciale. Della Commissione faranno parte il sindaco o suo delegato con funzione di presidente, due consiglieri comunali espressione dei gruppi di maggioranza, due consiglieri espressione dei gruppi di opposizione, il presidente dell’associazione Il Mondo che Vorrei o suo delegato La commissione permanente sul tavolo vedrà la presenza, oltre che de Il mondo che vorrei, anche di un’altra associazione, a turno, tra quelle ammesse alla costituzione di parte civile nel processo per il disastro ferroviario. La durata della commissione coincide con la durata in carica del Consiglio comunale. Le sue funzioni sono quelli di custodire la memoria riferita agli eventi del disastro ferroviario del 29 giugno 2009, promuovere la raccolta, tenuta e conservazione di tutti i documenti e testimonianze concernenti il disastro stesso, agevolandone la conoscenza e favorendone la consultazione. Promuovere la cultura della sicurezza, con particolare riferimento alla circolazione ferroviaria. Promuovere il ruolo della città di Viareggio quale testimone istituzionale della tematica sicurezza della circolazione ferroviaria, promuovere e collaborare nella realizzazione di eventi istituzionali legati alla ricorrenza del 29 giugno ed al mese della memoria. La commissione per lo svolgimento dei propri compiti e la realizzazione delle proprie finalità avrà a disposizione risorse all’uopo annualmente individuate in uno specifico stanziamento di bilancio.