img

Una rosa dedicato a ogni sofferenza

Un fiore (più precisamente una rosa) dedicato a ogni sofferenza. E' quello che Marco Piagentini (presidente) e Daniela Rombi (vice-presidente) dell'associazione Il Mondo Che Vorrei hanno voluto posare sui simboli di quei giovani viareggini prematuramente scomparsi. I due membri dell'associazione si sono recati alla statua che raffigura Matteo Valenti  (il giovane operaio morto a 23 anni l'8 novembre del 2004) lungo sulla banchina del molo di fronte al museo della Marineria. Successivamente davanti alla pasticceria Fauzia per ricordare Alessandro Cecchi 27enne viareggino tragicamente scomparsi inseguito ad un incidente stradale il 28 settembre 2018.

Altra tappa in via coppino dove fu ucciso barbaramente il 31 ottobre del 2014, Manuele Iacconi. I ricordi dei grandi dolori della cità è proseguito con il ricordo per Elisa Pezzini (20 anni, deceduta dopo un incidente stradale l'8 giugno 2015), Valentina Prisco (27enne, travolta mentre attraversava il viale a mare la notte del 23 maggio del 2013), Aurora Francesconi (16enne investita da un'auto mntre in sella al suo scooter percorreva uan strada di Torre del Lago il 28 luglio del 2014). 

La rosa è stata deposta davanti alla sede della Croce Verde Viareggio in via Garibaldi per ricordare il presidente dell'associazione Milziade Caprili deceduto il 10 giugno del 2013.